Cari amici, mentre la raccolta delle olive è in corso la nostra mente, i nostri sforzi vanno a chi cerca la pace, a chi vuol vivere non violento, come le olive che, schiacciate, si trasformano nell'olio profumato e che riscalda. Durante questi giorni di lavoro la nostra mente va a padre Daniele Zarantonello, nostro fratello missionario comboniano, che ha condiviso la sua vita con ognuno di noi (indelebili i campi a Mottola ) e che ora vive a Tumaco, in Colombia, dove “Il sangue di Abele grida dalla Terra” (Gen.4, 10).

 

Daniele,
ti siamo già vicini ogni volta che ascoltiamo la Parola, nello spezzare il Corpo di Gesù
ma vorremmo esserlo anche economicamente, nel nostro piccolo, con il nostro sudore quotidiano.
Che questo olio possa alimentare la lampada della nonviolenza a Tumaco!
Tanta pace,

Filippo e Maria con la rete delle famiglie solidali italiane

 

Downloads